Salta al contenuto principale

- News

Primavera, tempo di sincronizzarci con l’orologio della natura

La grande stagione del benessere è al via: gusto, leggerezza e sport all’aria aperta per ritrovare l’equilibrio psico-fisico

La potenza creativa dei semi che iniziano a germogliare. Il primo sole tiepido che induce a uscire di casa. I suoni e i ritmi della natura che si risveglia dal torpore invernale… 
La primavera è un grande incubatore di benessere, capace di coinvolge la mente e il corpo nel segno della mitezza: non solo nelle temperature, ma anche negli alimenti e nello sport. Perché insieme al clima rinasce anche il cibo, che abbandona l’esuberanza calorica dei mesi più freddi per scoprire il piacere della stagionalità e della leggerezza: insalate novelle, cicoria, asparagi, e poi ancora spinaci, carote, fave e piselli. Tutti prodotti dalle straordinarie qualità disintossicanti, tanto più ricchi di sali minerali e vitamine quanto più naturale è il ciclo vitale che li porta in tavola (e quanto più veloci e semplici sono le cotture). Sul fronte frutta, mirtilli, mele, pere, fragole e albicocche segnano invece la strada del lungo cammino verso l’estate. Sono questi i migliori alleati per le nostre difese immunitarie. Perché è proprio la stagione più pazza dell’anno, con la sua alternanza di giornate nuvolose-umide e soleggiate-tiepide a sollecitare il nostro organismo. 
Una prova che va affrontata con allegria e con un sano desiderio di novità. Il corpo ha bisogno di fare il pieno di sole: bastano 15-20 minuti di esposizione ogni due giorni per stimolare la produzione di vitamina D e incamerare i suoi numerosi effetti benefici, soprattutto a livello di prevenzione di malattie. 
In primavera lo sport all’aria aperta diventa quindi uno dei migliori attivatori di benessere. Le temperature lontane dai rigori invernali e dal clima soffocante estivo sono ideali per praticare la corsa: bastano un paio di scarpe da ginnastica, pantaloncini e maglietta e il gioco è fatto. O per cimentarsi nella classica pedalata in bicicletta: ancor più salutare se saprete scegliere percorsi con qualche piccolo dislivello, per mettere alla prova fiato, cuore e polpacci. 
La grande stagione del benessere è al via. E l’orologio della natura ci chiede un cambio di passo per rinsaldare il legame che abbiamo con lei.