Salta al contenuto principale

- News

Obiettivo Zero. Step 1: No waste entro il 2025

Il nuovo Centro cottura Elior di Pesaro, un esempio di sostenibilità e lotta contro il food waste

Prosegue Obiettivo Zero, l’ambizioso progetto lanciato dal Gruppo Elior per azzerare gli sprechi alimentari. Il food waste è un problema che ha raggiunto dimensioni sempre più importanti, per questo il consumo responsabile è diventato interesse di tutti. Noi di Elior abbiamo articolato il nostro impegno in cinque step: 1) eliminare il 100% degli sprechi entro il 2025; 2) ottimizzare la filiera insieme a collaboratori, clienti e fornitori; 3) responsabilizzare gli utenti finali; 4) condividere e redistribuire le eccedenze alle comunità locali; 5) valorizzare gli sprechi insieme ai nostri partner.
Il primo punto riassume il dovere di azzerare gli sprechi lungo tutta la filiera. Con un’attenzione particolare alla sostenibilità su vasta scala. Ne è un esempio il rinnovato Centro cottura Gemeaz Elior a Chiusa di Ginestreto (Pesaro). 3500 pasti al giorno forniti alle scuole del territorio da un impianto tecnologicamente all’avanguardia, con materiale di consumo compostabile al posto della plastica, tracciabilità informatizzata del magazzino e la possibilità di prenotare i pasti via internet, ottimizzando così gli acquisti ed evitando inutili surplus alimentari. Una svolta – associata ad attrezzature high-tech e pannelli fotovoltaici – all’insegna della sostenibilità di Obiettivo Zero. Per combattere gli sprechi e migliorare il nostro impatto sull’ambiente.