Salta al contenuto principale

- News

A NIP Evolution il “terzo tempo” del rugby per un gioco di squadra vincente

Luca Bedendo, Area Manager Elior, racconta agli imprenditori la centralità della convivialità per raggiungere obiettivi professionali importanti

Conoscere e capire gli altri sviluppando la capacità di sintonizzarsi sulle loro esigenze. Il nuovo appuntamento di NIP Evolution, il progetto promosso dal Consorzio per il Nucleo di Industrializzazione della Provincia di Pordenone a Maniago (PN), mette al centro l’empatia e le relazioni per migliorare l’attività dei team e dell'impresa in genere. Ne parlerà Luca Bedendo, Area Manager Elior nel Triveneto, che ha trasformato la pratica del terzo tempo – mutuata dal rugby, di cui è grande appassionato – in uno strumento per raggiungere mete professionali importanti. 
Se nel rugby, anche dopo i confronti più intensi, i giocatori di entrambe le squadre si riuniscono per festeggiare insieme, perché non fare lo stesso nell’ambiente di lavoro? Ogni giorno scendiamo in campo per conseguire una meta con il nostro staff, ma è la convivialità che consente di conseguire obiettivi fondamentali. Luca racconterà agli imprenditori del NIP come l’empatia sia al centro del suo impegno in Elior: nelle relazioni con gli chef e con le brigate di cucina, nell’attenzione al cliente e all’utente finale. Perché la convivialità fa emergere livelli di ascolto più forti, indispensabili per costruire un servizio su misura: dal tradizionale Business-to-Business all’empatia dell’Human-to-Human.
E come dopo un match impegnativo di rugby anche noi di Elior offriamo il terzo tempo, il buffet finale in cui ci si ristora, ci si rivitalizza, si intrecciano relazioni.