Salta al contenuto principale

- News

La solidarietà profuma d’arancia

Elior con ATT per sostenere i malati oncologici della Toscana

«È di grande incoraggiamento incontrare persone così sensibili e generose che ci sostengono concretamente nel nostro impegno quotidiano: solo grazie all’aiuto di tutti possiamo continuare ad assistere i malati oncologici della Toscana». Così Giuseppe Spinelli, Presidente dell’Associazione Tumori Toscana, ha ringraziato Elior Italia per il suo contributo al progetto Le arance della solidarietà, l’iniziativa benefica voluta da ATT che ha permesso di raccogliere più di 33.000 euro a favore delle cure domiciliari oncologiche gratuite ai malati della regione. Tra il 25 gennaio e l’11 febbraio l’associazione è scesa in piazza a Firenze, Prato, Pistoia e provincia distribuendo squisite arance Ribera a sostegno dei servizi offerti dall’associazione. «Per noi che operiamo senza finanziamenti statali o regionali - spiega Silvia Celli, Responsabile della sede di Firenze - queste campagne, e i contributi che arrivano da aziende come Elior, sono fondamentali. Tanto più che le richieste di intervento sono sempre elevate: 1260 nel solo 2017». E tra i servizi offerti, oltre alle cure in senso stretto, sono previsti anche i supporti psiconcologici e psicoterapeutici al paziente e ai familiari.
Un progetto di solidarietà importante che Elior ha sposato da tempo. I 1500 kg di arance distribuiti nelle scuole attraverso i centri cottura di Firenze fanno seguito all’adesione al progetto Le mele della salute ATT lanciato lo scorso ottobre. Un piccolo contributo per una grande causa. Perché il gusto per il benessere dei nostri clienti si trasformi in una responsabilità sociale verso il territorio in cui operiamo.