- News

Cibo e solidarietà: Elior dona 5000 piatti pronti a Casalecchio di Reno

Cibo e solidarietà: Elior dona 5000 piatti pronti a Casalecchio di Reno

Dalle lasagne con verdure alle tagliatelle al ragù, dai fusilli con broccoli, cavolfiore e curcuma alla crema di carote e zenzero: è la solidarietà di Elior, messa in campo sotto forma di pasti donati a famiglie e over 65.

In un momento nel quale siamo tutti alle prese con l’emergenza Coronavirus, sono moltissime le iniziative proposte da grandi aziende e privati a favore della collettività: una gara di solidarietà senza precedenti, nella quale anche noi vogliamo fare la nostra parte fornendo un sostegno concreto alle fasce di popolazione più colpite.

Un sostegno concreto

Preparare cibi sani, bilanciati e gustosi per tante persone è quel che sappiamo fare meglio: ecco perché abbiamo deciso di donare una fornitura gratuita per tre settimane di 5.000 piatti pronti confezionati in atmosfera protetta (ATP) sul territorio di Casalecchio di Reno, vicino a Bologna.

Perché Casalecchio di Reno? Principalmente perché l’Emilia Romagna, come la Lombardia e altre regioni del Nord Italia, è tra le zone più colpite dall’emergenza Covid-19. Inoltre, a sei chilometri da qui - nel comune di Zola Predosa - c’è la nostra Cucina Centrale, dove possiamo preparare piatti freschi e leggeri grazie a una serie di moderne tecniche di cottura, confezionandoli in atmosfera protetta (ATP).

Cibi in atmosfera protetta (ATP)

Confezionare un piatto in atmosfera protetta significa garantire una maggiore durata, sostituendo l’aria presente all’interno della confezione con una miscela di gas regolamentata dalla Direttiva europea 95/2/CE. In questo modo, si riduce lo spreco alimentare: gli alimenti freschi durano più a lungo, le proprietà nutrizionali sono preservate e la prolificazione batterica è rallentata al massimo. Il tutto senza l’uso di additivi o conservanti.  

La solidarietà secondo Elior

Crediamo che in questa fase eccezionale di emergenza, dove gli stili di vita sono stati completamente rivoluzionati, sia nostro compito – come azienda leader nella ristorazione collettiva – agire a favore di chi mostra più difficoltà.

A partire da oggi e per le prossime tre settimane, per le strade di Casalecchio di Reno viaggeranno i nostri piatti: pronti e nutrizionalmente bilanciati, alla volta di famiglie seguite dai servizi di assistenza, e di over 65 che non possono uscire di casa. Lavoriamo in collaborazione con il comune e le associazioni attive sul territorio, che in queste settimane stanno continuando a lavorare per prestare il maggiore aiuto possibile.

 “Siamo orgogliosi di sostenere la collettività del Comune di Casalecchio di Reno in questo momento di difficoltà – spiega il nostro amministratore delegato, Rosario Ambrosino - L’impegno a offrire un pasto sano, buono e sostenibile, che da sempre è uno dei capisaldi di Elior, a maggior ragione in questo momento di emergenza rappresenta un contributo importante, che riteniamo doveroso condividere con la società. Speriamo che questa iniziativa possa portare un po’ di serenità alle famiglie e agli anziani coinvolti, così come al Comune e alle associazioni impegnate sul territorio, ricordando loro la nostra vicinanza e solidarietà”.