In questa stagione

Consumare la frutta e la verdura nel rispetto della loro naturale stagionalità è importante per motivi nutrizionali e ambientali.

IL CARCIOFO, UN ORTAGGIO DALLE MILLE VIRTU'!

La pianta selvatica del carciofo era già conosciuta dai greci e dai romani, ma la “domesticazione” è iniziata in Sicilia intorno al primo secolo.

Oggi si coltiva soprattutto in Italia, che è al primo posto con il 30% della produzione mondiale, in Egitto, Spagna, Stati Uniti (California) e recentemente anche in Perù. Tra le varietà più famose: il Brindisino, il Catanese, il Verde di Palermo, lo Spinoso sardo, il Romanesco, il Violetto di Provenza…

Il suo apporto calorico è ridotto (22 calorie per 100 grammi di prodotto), ma è ricco di fibre e contiene una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio, e di vitamine B1 e B3.

Ha proprietà depurative, antiossidanti, diuretiche e anti colesterolo perché, aumentando l’HDL (quello “buono”), favorisce l’eliminazione dell’LDL (il colesterolo “cattivo”). 

 

RICETTA: InSALATA DI CARCIOFI

Per fare in modo che mantengano le loro proprietà, i carciofi vanno mangiati preferibilmente crudi. Quando si comprano, bisogna verificare che siano molto freschi: il gambo si deve spezzare con la pressione delle dita.  

Ingredienti:

*4 carciofi 
*succo di 2 melagrane
*succo di 2 arance
*succo di 2 limoni
*3 o 4 funghi porci
*timo, olio extra vergine d'oliv
 
 
Procedimento:
 

Pulire i carciofi e affettarli finemente, quindi immergerli subito in acqua con l’aggiunta di poco succo di melagrana e limone per evitare che anneriscano e per dare loro un gradevole aroma. Scolarli rapidamente, asciugarli con della carta da cucina e metterli in una terrina. Condire con timo, un filo d'olio extravergine di oliva, il resto del succo di arancia e melagrana. Infine, per dare un tocco in più, aggiungere qualche fettina di fungo porcino crudo.