Il Positive Foodprint Plan è entrato nel vivo

Notizie
05.07.2017
A Parigi le country Elior si sono incontrate per concretizzare l’impegno alla sostenibilità
Il gusto per la sostenibilità ha riunito nei giorni scorsi a Parigi i responsabili CSR di tutte le country Elior. Dall’Italia al Nord America, dalla Spagna all’India: insieme per condividere azioni concrete per attuare il Positive Foodprint Plan, la strategia CSR del Gruppo Elior presentata lo scorso ottobre da Philippe Salle, Ceo del Gruppo Elior. 
Quattro gli obiettivi sostenibili da raggiungere entro il 2025: aiutare i nostri clienti a fare le giuste scelte alimentari per mangiare sano e con gusto; avere 10 ingredienti principali che soddisfino criteri di approvvigionamento locale e sostenibile; ridurre a zero lo spreco e sostenere la crescita dei collaboratori e lo sviluppo delle comunità locali ove siamo presenti.
 
«Un gruppo nutrito, variegato e in sintonia – ci dice Laura Gibertoni, referente del Positive Foodprint Plan per Elior Italia e che ha rappresentato la nostra country al meeting internazionale – con un obiettivo: portare avanti il Positive Foodprint Plan, un piano che ha saputo anticipare una tendenza, quella dell’approcciare l’ambiente in modo positivo».
Perché la responsabilità sociale d’impresa non è solo una visione: è il nostro gusto per lasciare un’impronta positiva dal campo alla tavola, dall’ambiente alla società in cui operiamo.