Elior e Stradivari: che Meraviglia!

Notizie
14.06.2017
Diffondere la cultura del cibo a 360°
Un castello, nuvole di carta e un violino eccezionale. 
Sono gli ingredienti che hanno reso magico uno Stradivari alla corte del re, il concerto di ieri sera al Salone d’Ercole del Castello di Racconigi.
Un pubblico numeroso si è lasciato incantare dalle note del prezioso Omobono Stradivari, il violino costruito nel 1730 da Antonio Stradivari e dal figlio Omobono, suonato dal giovane talento Lorenzo Meraviglia, accompagnato al pianoforte da Andrea Carcano. Un’esecuzione resa ancora più suggestiva dagli aquiloni della mostra Nuvole di carta che decoravano l’antica sala. 
Un’ulteriore testimonianza dell’impegno di Elior per diffondere concretamente il gusto dell’armonia, una cultura del cibo capace di essere anche nutrimento per l’anima.